Come applicare lo smalto semipermanente in poche mosse

Semipermanente step by step

Come applicare lo smalto semipermanente? Una domanda molto frequente su internet e sui social. Perchè? Perchè la nuova frontiera della ricostruzione è proprio lo smalto gel: più sottile e naturale del gel da ricostruzione, ma anche più elastico e delicato, lo smalto semipermanente ha conquistato tutte, dalle star del jet set e della TV fino alle ragazze della porta accanto. Marchi come O.P.I. o Shellac CND hanno portato in auge questo prodotto è l’hanno reso un must have alla moda, per tutte le donne, di tutte le età.

Per questo è essenziale, per ogni valida onicotecnica ma anche per tante estetiste e giovani professioniste, conoscere la corretta tecnica di applicazione dello smalto semipermanente, step by step.

Come applicare lo smalto semipermanente in poche mosse

Manicure e limatura

Il primo passaggio essenziale per la corretta applicazione dello smalto gel, è una valida cura delle mani, ma soprattutto delle unghie. Prima di tutto, si parte con una limatura leggera, su unghia naturale. In seguito, si conviene insieme alla cliente sulla forma da adottare: lo smalto gel è più delicato della ricostruzione unghie in gel UV, quindi si addice a unghie più corte, dalla forma stondata o quadrata. L’effetto è molto naturale e anche piuttosto elegante, in qualsiasi colore.

Si procede poi, con delicatezza, all’eliminazione delle cuticole, spingendole lentamente e senza troppo vigore verso il margine interno, con l’ausilio di un bastoncino naturale, in legno d’arancio. Questo prodotto può essere facilmente acquistato in profumeria o su siti web dedicati alla cura delle unghie e manicure.

Vedi anche  La nail art giusta se ami i toni freddi

Infine, una leggera limatura con buffer, un mattoncino opacizzante molto delicato e poco abrasivo, preparerà le unghie al primer, una base “aggrappante” ad hoc per lo smalto semipermanente.

Primer e asciugatura

La seconda fase dell’applicazione del semipermanente riguarda il primer: esistono differenti prodotti base per semipermanente, alcuni si asciugano all’aria in pochi secondi, mentre altri possono essere catalizzati in lampada. La scelta sta all’onicotecnica e alla cliente, ma certamente una base che asciughi in lampada UV è più resistente, ideale per chi soffre di unghie fragili o onicofagia. In tutti gli altri casi, un normale primer preparatore sarà perfetto.

Scelta e stesura del colore

La fase più bella e creativa della manicure con semipermanente, è sicuramente la scelta del colore dello smalto, e la sua stesura su tutte le unghie. I colori disponibili sono davvero tantissimi, e per tutti i gusti e gli stili. Molte donne, anche giovanissime, apprezzano colori “classici” come il rosso vivace, il nude beige o il rosa. Sicuramente queste sfumature si adattano a molti contesti differenti, dal giorno alla sera. Ma non si deve dimenticare che anche tonalità eleganti e ricercate come il fucsia ciclamino, il bordeaux o il rouge noir, sapranno essere versatili e si adatteranno a molti look. I colori moda della stagione? L’ultravioletto, viola vibrante protagonista dell’estate 2018. Ma anche le tonalità fluo, dal verde neon al giallo evidenziatore, saranno molto in voga nella stagione autunno-inverno.

Vedi anche  Ricostruzione unghie gel step by step

Lo smalto deve essere applicato su tutta l’unghia, proprio come un semplice smalto tradizionale, e deve essere asciugato in lampada UV, per almeno un minuto, o LED, per 30-40 secondi. Per un colore più pieno e definito si consiglia una doppia applicazione (con doppia catalizzazione del prodotto).

Finish e lucido

Lo step finale prevede l’applicazione di un gel lucidante e sigillante, che deve essere catalizzato in lampada. Per rendere le unghie naturali più resistenti a urti e graffi, si potrà anche effettuare una doppia applicazione del prodotto.

Una volta asciutte e perfettamente levigate, le unghie sono pronte per l’ultima coccola prevista per la manicure con semipermanente: l’applicazione di un buon olio profumato per cuticole. I colori e le profumazioni disponibili sono davvero molti, come le case di produzione che propongono questo prodotto. Quelli più apprezzati ed acquistati profumano di vaniglia, fragola o cioccolato, e rendono le unghie ancor più lucide.

Il tocco in più? Un’attenzione speciale per la pelle delle mani: applicando una crema idratante, leggera ma profumata e a rapida asciugatura, le clienti si sentiranno ancor più coccolate e curate.

Lo smalto semipermanente può durare fino a oltre quattro settimane in perfette condizioni, e ne esistono almeno due differenti tipologie: il semipermanente che viene elimnato tramite limatura, e lo smalto gel soak-off, che si elimina senza limatura, ma con un semplice solvente specifico per questo genere di prodotto.