La rivoluzione degli smalti ha fatto passi da giganti attirando molte donne che preferiscono sempre più avere unghie ordinate, impeccabili e con colori di nuova tendenza. Il caro vecchio smalto è stato messo un po’ da parte perché da un po’ di tempo, in commercio è arrivato quello semipermanente che permette una tenuta una durata maggiore.
Detto anche smalto gel, il semipermanente è pratico e versatile ed è l’ideale per quelle donne che non vogliono stare a perdere tempo a cambiarsi spesso colore di smalto ogni qual volta si scheggia. La prerogativa del semipermanente è avere sempre una manicure perfetta, brillante e femminile.


Semipermanente

Come si presenta lo smalto semipermanente

Lo smalto semipermanente è un gel indurente più leggero rispetto a quello che viene utilizzato per la ricostruzione unghie e può essere rimosso con un normale solvente. Ha una durata di circa tre settimane e può essere applicato sia su unghie normali che su quelle applicate. Una bella soluzione che permette di scegliere tra un’ampia lista di colori in cui non mancherà l’imbarazzo della scelta. La sua applicazione è semplice e versatile e oltre a farla eseguire da un’esperta, si può fare anche da sole a casa, acquistando i giusti strumenti. Lo strumento fondamentale per lo smalto semipermanente è la lampada a raggi UV, importante per l’asciugatura e la fissazione dello smalto. Come ogni tecnica che riguarda la nail art anche con questa si possono applicare glitter, strass o eseguire delle decorazioni per personalizzare le unghie.

Vantaggi e svantaggi dello smalto semipermanente

Come ogni novità che salta fuori anche per il semipermanente non mancano i vantaggi e gli svantaggi.
Uno dei vantaggi più importanti è quello di essere meno invasivo e aggressivo rispetto al gel, quindi per mantenere in salute le unghie è l’ideale e inoltre, con la sua applicazione non si crea l’effetto bombato che a tantissime donne non piace. L’unico svantaggio che presenta è che a lungo andare potrebbe rovinare le unghie indebolendole e quindi ogni tanto è necessario fare almeno una pausa di un mese prima di ripetere una nuova applicazione.


Le varie teorie sullo smalto semipermanente

Il semipermanente ha sempre diviso in due per le varie teorie che si susseguono. Tra le più sentite è quella che con il tempo indebolisce l’unghia rendendola sottile e quindi facilmente tendente a spezzarsi. Per ovviare a questo problema la soluzione è di utilizzare solo ed esclusivamente prodotti di qualità e far eseguire l’applicazione da esperte professioniste. Utilizzando prodotti scadenti si può incorrere in problemi a volte anche gravi come allergie. Mentre, la presenza di cheratina negli smalti di qualità stimola l’elasticità nelle unghie permettendole di non spezzarsi.

Il nuovo smalto semipermanente

semipermanente peel off

L’ultima novità dello smalto semipermanente è il gel peel off. Un prodotto che ha rivoluzionato il modo di applicare lo smalto, infatti si tratta di adesivi disponibili in tante varianti di colore che si applicano come una pellicola e si tolgono come un adesivo, senza utilizzare nessun tipo di solvente. Il gel peel off ha una durata di circa due settimane e chi l’ha usato ammette di essere molto comodo, pratico e soprattutto conveniente nel prezzo.

 

Chiudi il menu