Come applicare lo smalto semipermanente in poche mosse

Come applicare lo smalto semipermanente in poche mosse

Come applicare lo smalto semipermanente? Una domanda molto frequente su internet e sui social. Perchè? Perchè la nuova frontiera della ricostruzione è proprio lo smalto gel: più sottile e naturale del gel da ricostruzione, ma anche più elastico e delicato, lo smalto semipermanente ha conquistato tutte, dalle star del jet set e della TV fino alle ragazze della porta accanto. Marchi come O.P.I. o Shellac CND hanno portato in auge questo prodotto è l’hanno reso un must have alla moda, per tutte le donne, di tutte le età.

Per questo è essenziale, per ogni valida onicotecnica ma anche per tante estetiste e giovani professioniste, conoscere la corretta tecnica di applicazione dello smalto semipermanente, step by step.

Come applicare lo smalto semipermanente in poche mosse

Manicure e limatura

Il primo passaggio essenziale per la corretta applicazione dello smalto gel, è una valida cura delle mani, ma soprattutto delle unghie. Prima di tutto, si parte con una limatura leggera, su unghia naturale. In seguito, si conviene insieme alla cliente sulla forma da adottare: lo smalto gel è più delicato della ricostruzione unghie in gel UV, quindi si addice a unghie più corte, dalla forma stondata o quadrata. L’effetto è molto naturale e anche piuttosto elegante, in qualsiasi colore.

Si procede poi, con delicatezza, all’eliminazione delle cuticole, spingendole lentamente e senza troppo vigore verso il margine interno, con l’ausilio di un bastoncino naturale, in legno d’arancio. Questo prodotto può essere facilmente acquistato in profumeria o su siti web dedicati alla cura delle unghie e manicure.

Infine, una leggera limatura con buffer, un mattoncino opacizzante molto delicato e poco abrasivo, preparerà le unghie al primer, una base “aggrappante” ad hoc per lo smalto semipermanente.

Primer e asciugatura

La seconda fase dell’applicazione del semipermanente riguarda il primer: esistono differenti prodotti base per semipermanente, alcuni si asciugano all’aria in pochi secondi, mentre altri possono essere catalizzati in lampada. La scelta sta all’onicotecnica e alla cliente, ma certamente una base che asciughi in lampada UV è più resistente, ideale per chi soffre di unghie fragili o onicofagia. In tutti gli altri casi, un normale primer preparatore sarà perfetto.

Scelta e stesura del colore

La fase più bella e creativa della manicure con semipermanente, è sicuramente la scelta del colore dello smalto, e la sua stesura su tutte le unghie. I colori disponibili sono davvero tantissimi, e per tutti i gusti e gli stili. Molte donne, anche giovanissime, apprezzano colori “classici” come il rosso vivace, il nude beige o il rosa. Sicuramente queste sfumature si adattano a molti contesti differenti, dal giorno alla sera. Ma non si deve dimenticare che anche tonalità eleganti e ricercate come il fucsia ciclamino, il bordeaux o il rouge noir, sapranno essere versatili e si adatteranno a molti look. I colori moda della stagione? L’ultravioletto, viola vibrante protagonista dell’estate 2018. Ma anche le tonalità fluo, dal verde neon al giallo evidenziatore, saranno molto in voga nella stagione autunno-inverno.

Lo smalto deve essere applicato su tutta l’unghia, proprio come un semplice smalto tradizionale, e deve essere asciugato in lampada UV, per almeno un minuto, o LED, per 30-40 secondi. Per un colore più pieno e definito si consiglia una doppia applicazione (con doppia catalizzazione del prodotto).

Finish e lucido

Lo step finale prevede l’applicazione di un gel lucidante e sigillante, che deve essere catalizzato in lampada. Per rendere le unghie naturali più resistenti a urti e graffi, si potrà anche effettuare una doppia applicazione del prodotto.

Una volta asciutte e perfettamente levigate, le unghie sono pronte per l’ultima coccola prevista per la manicure con semipermanente: l’applicazione di un buon olio profumato per cuticole. I colori e le profumazioni disponibili sono davvero molti, come le case di produzione che propongono questo prodotto. Quelli più apprezzati ed acquistati profumano di vaniglia, fragola o cioccolato, e rendono le unghie ancor più lucide.

Il tocco in più? Un’attenzione speciale per la pelle delle mani: applicando una crema idratante, leggera ma profumata e a rapida asciugatura, le clienti si sentiranno ancor più coccolate e curate.

Lo smalto semipermanente può durare fino a oltre quattro settimane in perfette condizioni, e ne esistono almeno due differenti tipologie: il semipermanente che viene elimnato tramite limatura, e lo smalto gel soak-off, che si elimina senza limatura, ma con un semplice solvente specifico per questo genere di prodotto.

10 cose che solo una nail addicted può capire

10 cose che solo una nail addicted può capire

Non parliamo solo di ricostruzione unghie, nè di semipermanente in gel: le vere nail art addicted lo sono fin da bambine, e sono avide collezioniste di smalti colorati…o di smalto rosso (ma di 120 sfumature differenti, che in pochi sanno distinguere, ma che per loro sono di chiara rilevanza). Sapevate che esistono vere e proprie cliniche per riabilitazione da dipendenza allo smalto? Ebbene sì: molte di noi sono davvero dipendenti ed attratte dai suoi mille colori, dall’inequivocabile profumo, dall’aspetto che assumono le nostre mani quando la tinta è fresca e ben stesa sulle nostre unghie.

decorare unghie

Volete sapere se siete affette da questa mania? Allora leggete i 10 punti seguenti, e cercate di calarvi nella descrizione. Se vi sentite affini a quanto descritto, allora sì, siete delle vere nail addicted!

1- Non ricordate più il colore delle vostre unghieE no, non parliamo dell’ultimo smalto colorato indossato di recente, nè dell’ultimo gel alla moda che avete scelto dalla vostra onicotecnica. Parliamo proprio del reale colore delle vostre unghie, della pelle sotto le vostre unghie. Ogni tanto, seppur per pochi giorni, meglio farle respirare, e recuperare il proprio strato cheratinico.

2- Meglio uno smalto obsoleto e sbeccato, che il nude style: Sarà anche apprezzato da VIP e modelle, ma le mani nude, o con smalti color carne, davvero non fanno al caso vostro. Piuttosto, preferite un colore di una passata collezione, intenso anche se non più di moda. Persino lo smalto sbeccato, un po’ used, è per voi migliore delle unghie color carne.

3- Accumulate chili di smalti, basi e top coat: Avete scatoloni pieni di smalti, di basi e top coat lucidi e opachi, e spesso nascondete il vostro bottino agli altri membri della famiglia, per evitare inutili discussioni (tanto non smetterete mai di comprarne di nuovi).

4- Iniziate ad usare mille smalti: Salvo poi lasciarli lì in un angolo, e quindi vederli pian piano seccare. Sicuramente provare così tanti colori per voi è una vera passione, ma dopo devi buttare via altrettante boccette di prodotto. Niente paura però: le nuove formule sono davvero resistenti, e durano molto di più.

5- Il numero di smalti che compri è quasi sempre inversamente proporzionale al numero di lime che usi, e spesso preferisci mantenere la stessa per fin troppo tempo.

6- Avete acquistato ( e continuate a comprare) undici e più sfumature di smalto rosso: dal ciliegia al fragola, dal bordeaux al rosso sangue…sono così tanti da averne perso il conto!

10 cose che solo una nail addicted può capire

7- Nulla è più triste e desolante dell’uscita fuori di produzione del vostro smalto preferito. 

8- Quando tutto il giorno pensate a quale sarà lo smalto perfetto da indossare per una serata importante, niente è più seccante per voi di scoprire che lo smalto in questione sia scaduto o secco. Se mentre lo stendete il colore si ritira ai lati o non si stende, siete capaci di entrare in crisi. Subito dopo, dovrete pensare al nuovo colore top della vostra serata…

9- Nessun momento è più sbagliato, per stendere lo smalto, di quello in cui state per andare a dormire. Tuttavia, voi sapete bene che non riuscireste a dormire se prima non avrete steso almeno due passate di quel viola intenso appena acquistato…

10- Ttra i molti trattamenti di bellezza che potreste dedicare a voi stesse, niente vi fa sentire bene, come una bella ed accurata manicure appena fatta! 

Care nail addicted, siete tante e siete in ottima compagnia: la lacca per unghie è famosa ed apprezzata delle ragazze e donne di tutto il mondo, e regala sorrisi e soddisfazioni, andando oltre le età, le passioni, gli stili. Un lusso cheap e chic, a cui nessuna vuole rinunciare.

Le nail art più trendy se avete le unghie corte

Le nail art più trendy se avete le unghie corte

Avete le unghie corte? Questo di certo non vi impedirà di sfoggiare una manicure impeccabile, e soprattutto di essere sempre trendy e alla moda. Volete sapere, quindi, come rendere le vostre unghie uniche, di tendenza, e di grande effetto anche se corte? Bene, la moda quest’anno ha deliberatamente scelto alcuni colori (e stili), dedicati solo alle unghie corte (e a mani curate). Vediamo dunque quale nail art sfoggiare in spiaggia, quale scegliere per la spiaggia e quale stile preferire per una serata speciale o una cerimonia.

Unghie corte da vacanza

Le vacanze si avvicinano, e l’estate è già arrivata: sotto il sole, proprio come per il make up e per i nostri capelli, vogliamo anche poter sfoggiare unghie belle e di tendenza. In vacanza poi, che ci si trovi su di un’isola greca o a Riccione, sicuramente si vorrà apparire al meglio. Se avete unghie corte, ma mani lunghe e affusolate, siete le più fortunate: infatti basterà vestire le unghie di bagliori perlati e metallici (anche da mixare insieme), e il gioco sarà fatto. Via libera quindi, per colori come il bianco madreperla, l’oro, l’argento (l’effetto mirror è di grande tendenza). Se poi si vuole abbinare gioielli in oro bianco o giallo, alla propria nail art, consigliamo i nuovissimi anelli “finger top”: si indossano sulla parte alta delle dita, mai più giù della prima falange, a incorniciare le unghie con un delicato gioco di riflessi.

Siete piccoline e minute, e di conseguenza non avete mani affusolate da pianista? Allora, puntate tutto sul colore: unghie corte e ben limate, ma evidenziate da colori intensi e brillanti: dal turchese al blu navy, per uno stile vacanziero, rosa o rosso geranio per chi ama lo stile bon ton. Le fashion addicted? Potranno provare a farsi notare indossando sulle unghie il colore Pantone dell’anno 2018: l’ultravioletto, così carico e misterioso da donare un allure davvero elegante…a tutte le età!

Le nail art più trendy se avete le unghie corte

Fonte Foto: https://it.pinterest.com/

Unghie corte da cerimonia

L’estate è la stagione delle cerimonie: i matrimoni e i battesimi celebrati nei mesi più caldi sono sempre bellissimi (e i festaggiamenti lo sono ancor di più). Se quindi siete invitate a una cerimonia, in chiesa o laica, sappiate che sarà il vostro stile a dire tutto di voi: sapete meglio di noi che in queste situazioni si osservano gli outfit e le mise di tutti gli altri invitati, mani incluse (e voi non fate certo eccezione). Che dite quindi, di prendervi al meglio cura delle vostre mani, con una manicure che preveda una dolce esfoliazione e anche una crema addolcente, per ritrovare luminosità? E poi, le passerelle ci consigliano, per cerimonie ed occasioni formali come una laurea o una festa aziendale, di giocare tono su tono. Per questo, se indossate un abito rosa, o azzurro, mirate a uno smalto (o ad una ricostruzione gel), della stessa tonalità, o anche di un tono più scura. L’effetto sarà davvero molto chic!

Unghie corte anche per la città

Nessuna vacanza in vista? Bene, allora colorate le vostre giornate in città, che lavoriate in ufficio o che siate impegniate in mille altre attività. L’estate è la stagione del colore, per questo non dovete mai dimenticare di rendere anche ler vostre unghie super estive, con un pizzico di vanità in più rispetto ai mesi invernali (anche per far risalire gli umori più neri). Sì, quindi, a unghie corte, quadrate o arrotondate, e sì anche ai colori! L’arancio opaco è ipervitaminico, perfetto per i vostri pomeriggi in piscina, mentre l’azzurro si sposa bene con tutti gli stili, e vi farà fare una splendida figura all’aperitivo in terrazza. Lavorate a contatto col pubblico, e non volete osare troppo con la nail art? Per voi, allora, c’è il caro (vecchio) french, rivisitato in chiave moderna ed estiva: non nella versione con gel trasparente, ma nella variante rosa lattiginoso, che rende le mani luminose, e che regala subito uno stile delicato ma molto ricercato. Da copiare anche per l’inverno!

Le nail art più trendy se avete le unghie corte

Fonte Foto: https://it.pinterest.com/

Unghie corte ed eleganti

Ci sono occasioni estive, come una prima teatrale, o uno spettacolo di gala, in cui vogliamo sentirci davvero uniche, e in cui il nostro stile, dal trucco alla manicure, deve essere impeccabile, ma anche un po’ sopra le righe. In questi casi, se si hanno le unghie corte, si può indossare un semplice smalto rosso, da abbinare ad un rossetto in tinta, se si vuole apparire femminili e spontanee. Se invece desiderate brillare, allora puntate su un make up occhi intenso, labbra e unghie nude…ma coperte di glitter! Che siano dorati, argentati e cangianti, i brillantini catturano la luce, e restituiscono agli occhi mille riflessi luminosi. In alternativa, se non amate i glitter, chiedete alla vostra onicotecnica di applicare dei cristalli sulle vostre unghie, dopo lo smalto: la scelta di quante piccole pietre brillanti indossare, è solamente vostra!

Le nail art più trendy se avete le unghie corte

Fonte Foto: https://it.pinterest.com/pin/857795060249752896/

Dimmi che lavoro fai, ti dirò le unghie perfette per te

Dimmi che lavoro fai, ti dirò le unghie perfette per te

Siete donne in carriera, manager e molto impegnate, o magari siete insegnanti di danza? Qualunque sia il vostro lavoro, di sicuro vorrete sempre apparire al meglio. Diciamo che una bella manicure, impeccabilmente laccata e magari anche di tendenza, può farci sentire subito più ordinate, più belle, persino più sicure di noi! E voi, che lavoro fate? Vediamo come trovare una nail art perfetta, per ogni professione, o almeno, per quasi tutte!

Dimmi che lavoro fai, ti dirò le unghie perfette per te

Fonte Foto: https://it.pinterest.com/pin/669629038319606618/

Se siete insegnanti, tutor o direttrici didattiche

Lavorate in ambito scolastico o magari accademico? Che siete maestre, professoresse o tutor universitarie, per voi la disciplina (e ovviamente la cultura) sono davvero importanti. Nel vostro mestiere infatti, è importante dimostrarsi formali, attente sia alla forma che alla sostanza. Allora, per voi, abbiamo scelto una manicure semplice ma elegante, anche d’effetto, perchè no! Ad esempio, che ne pensate di unghie corte, con smalto semipermanente rosso cupo, bordeaux, rouge et noir? Queste nuance vi rendono autorevoli, ma anche eleganti e curate. Oppure, se preferite una nail art con unghie più lunghe, leggermente squadrate, optate per toni neutri ma mai banali: fango, beige, bianco perlato: su unghie curate questi colori risaltano agli occhi, e vi rendono chic, senza essere mai eccessivi.

Dimmi che lavoro fai, ti dirò le unghie perfette per te

Fonte Foto: https://it.pinterest.com/pin/496803402624345194/

Se lavorate in ufficio

Chi lavora in ufficio, sapete bene che la forma sia importante: per questo, apparire sempre in ordine, con una manicure elegante e smalto lucido, è per voi essenziale. Ancor meglio se, in estate, abbinerete allo smalto gel sulle mani, una tinta per le unghie dei piedi che si abbini al meglio, anche creando un contrasto di colori. Per voi, via libera a tutte le lunghezze, ma non a tutte le forme: consigliate unghie squadrate o squoval, di grande tendenza. Da evitare, invece, unghie ballerina e a mandorla, per non risultare fuori luogo o troppo aggressive. Del resto, che siate direttrici di marketing o segretarie d’agenzia, sarete sempre a contatto coi clienti e col pubblico. I colori giusti per voi? Tutti i rosa, dal più tenue al più intenso. Ma anche il classico e intramontabile rosso lacca, e una versione elegante di french manicure, magari sui toni del nude.

Se lavorate in ospedale

In ospedale, al pronto soccorso o anche in ambito sanitario e fisioterapico: che siate medici o infermiere, saprete certamente molto bene che unghie lunghe e lavoro in questo settore, non vanno esattamente molto d’accordo. Il motivo è semplice, ma duplice: sicuramente per una questione d’igiene e pulizia, è importante infatti tenere unghie corte e prive di stravaganze della moda. Ma anche per una questione di serietà e rispetto dei pazienti e delle loro famiglie, è preferibile anche scegliere colori sobri, e in certi casi, è persino vietato l’uso dello smalto. Nei casi in cui però sia concesso dipingere le unghie, il nostro consiglio è quello di scegliere una forma corta e stondata, essenziale, e una tinta mai troppo sgargiante: no alle unghie stiletto, ai colori come il verde o il blu; si invece a unghie curate e bon ton, con smalto classico o semipermanente molto sottile, nei toni del rosa, dei nudi o con french style.

Se siete studentesse o libere professioniste

Siete le più fortunate: potrete infatti permettervi, al contrario di molte altre categorie lavorative, la nail art che più amate, e preferite. Scegliete quindi secondo i vostri gusti, senza badare a regole: le unghie a mandorla e mandorla russa, per esempio, vi aiutano a far sembrare le mani più raffinate e affusolate, e se scegliete colori moda come il viola, il verde laguna o il giallo scuro, non passerete certo inosservate.

Tutto questo è vero, ma c’è sempre un limite: i limiti, in caso di studentesse, avvocati, psicologhe e professioniste libere da un datore di lavoro, s0no proprio quelli indicati dal contesto (e dal buon senso). Per esempio, se siete studentesse universitarie e avete un esame importante o dovete partecipare ad un convegno, scegliete una forma alla moda ma non esageratamente estrosa, come ad esempio una manicure dalla forma squadrata o lo squoval, tanto di tendenza. In questo modo, anche i colori più fashion come l’ultravioletto o il verde, risulteranno meno eccessivi. Anche se, anche in fatto di nuance, meglio andarci piano, specie se siete un avvocato o una professionista, e avete appuntamento con un vostro cliente in studio.

Per tutti gli altri giorni, e per le occasioni più speciali, ricordate che anche le sfumature cangianti dei nuovi gel UV perlati e metallici offrono spunti per una nail art d’effetto e sempre di moda, ma che regala luce al proprio outfit e che si può portare proprio come un accessorio prezioso.

Dimmi che lavoro fai, ti dirò le unghie perfette per te

Fonte Foto: https://it.pinterest.com/pin/496803402624345194/

Buona manicure e buon lavoro a tutte!

Decorare le Unghie

Decorare le Unghie

Tra le tendenze estetiche più in voga negli ultimi anni va annoverata la decorazione delle unghie che dona un tocco originale alla tradizionale applicazione dello smalto.

Eseguita a casa o con l’intervento di un professionista, la decorazione delle unghie appassiona le amanti dell’audacia e talvolta della stravaganza: già, perché non è raro osservare unghie singolari create dall’unione di tonalità e motivi eccentrici.

Come decorare le unghie?

La decorazione delle unghie coinvolge noi donne da tempi ormai antichissimi se pensiamo che anche gli antichi Egizi erano soliti farne usanza propria. Del resto allora come oggi era interessante riuscire a giocare con le sfumature di colore, sfruttando estro e creatività, per dare vita a effetti originali e per lasciare intravedere qualche aspetto della propria personalità.

Decorare le unghie non è dunque la cosa più innovativa che abbiamo visto nel campo dell’estetica ma è indubbiamente una delle più apprezzate; quel che è certo è che la nascita di idee nuove e di tecniche sempre più insolite ha accresciuto la fama di questa usanza.

  • Come decorare le unghie in modo semplice

Decorazioni semplici testimoniano femminilità composta, delicatezza e ricercatezza mentre quelle più originali rappresentano una personalità più estroversa ed eccentrica. Il denominatore comune rimane in entrambi i casi la volontà di prendersi cura del proprio corpo e di rafforzare la propria femminilità prestando attenzione anche ai minimi dettagli.

Se siete attratte da ciò ma non avete ancora sperimentato nulla che lo riguarda, consigliamo di chiedere il parere di un esperto, di un professionista del settore in grado di coinvolgervi nell’affascinante mondo della decorazione delle unghie.