Ricostruzione Unghie Acrilico

Ricostruzione Unghie Acrilico

La ricostruzione in acrilico nasce negli Stati Uniti 20 anni, per poi diffondersi anche in Italia, si realizza attraverso l’uso di due elementi, la polvere acrilica ed un liquido monomerico, la combinazione di questi prodotti dà vita ad un composto dalla consistenza gelatinosa che una volta posizionato sull’unghia viene modellato direttamente. Il vantaggio dell’acrilico rispetto al gel tradizionale deriva dal fatto che questo si asciuga all’aria senza la necessità di una lampada led specifica per unghie.

Perché scegliere la ricostruzione unghie in acrilico?

Questo metodo per ricostruire le unghie, è particolarmente indicato per coloro che hanno unghie corte e molto piccole, oppure soffrono di onicofagia, grazie all’acrilico, la cattiva abitudine di mangiarsi le unghie sparisce progressivamente. La ricostruzione in acrilico inoltre è molto più resistente rispetto al normale gel per questa ragione è il metodo consigliato a coloro che per professione hanno le mani sempre in acqua come le parrucchiere o chi lavora in cucina.

Come si utilizza l’acrilico

Nailart Stiletto acrilico
Nailart Stiletto acrilico

Il metodo di ricostruzione unghie con l’acrilico richiede molta esperienza e grande capacità, poiché è fondamentale utilizzare la giusta quantità di polvere e liquido affinché il prodotto da posizionare sull’unghia sia della giusta consistenza, inoltre data la velocità di asciugatura all’aria,1 massimo 2 minuti, è importante riuscire a modellarlo nella forma desiderata in pochissimi secondi. Una delle ragioni per cui la ricostruzione in acrilico non è molto diffusa come quella in gel è l’odore molto forte e pungente scatenato dal liquido monomerico. Negli ultimi anni i prodotti utilizzati sono stati migliorati nel rispetto della salute, ragion per cui, nonostante l’odore sgradevole il liquido non è tossico o dannoso.

L’acrilico fà male?

Molti si chiedono se la ricostruzione in acrilico danneggi le unghie, la risposta ovviamente è negativa, anzi il metodo di ricostruzione in acrilico protegge l’unghia. Quello che può danneggiare l’unghia, è l’inesperienza della persona cui ci si rivolge per la ricostruzione, che può essere aggressiva e deleteria per l’unghia. Questa tecnica viene utilizzata principalmente per le unghie di lunghezza estrema, per questo motivo ci sono probabilità maggiori che si spezzino, causando rotture anche all’unghia naturale.

Come si fà l’acrillico?

Per realizzare la ricostruzione in acrilico servono quattro prodotti, il primer per fissare al meglio il monomero sull’unghia, la polvere acrilica ed il liquido monomerico e un pennello per stendere la sostanza sull’unghia. Per allungare l’unghia possono servire anche le cartine, nei casi in cui bisogna realizzare una nail art con letto molto lungo. Prima di iniziare con la ricostruzione in acrilico, bisogna preparare l’unghia, disinfettandola a dovere e applicando il primer che verrà fatto asciugare all’aria. Si può poi procedere con la ricostruzione, utilizzando se necessario le tip o una normale cartina e applicare una piccola quantità di prodotto, combinando liquido e polvere acrilica. Utilizzando la giusta quantità di prodotti, si formerà una pallina da applicare e modellare velocemente sull’unghia, data la velocità di asciugatura tipica delle sostanze utilizzate. Infine modellare con una lima a grana fine, e procedere con la nail art desiderata. Infine applicare un toap coat per sigillare e lucidare l’unghia. Per rimuovere l’acrilico è sufficiente utilizzare un solvente apposito.

 

Fibra di Seta

Fibra di Seta

Cos’è la ricostruzione unghie in fibra di seta.

Nella nostra epoca si dà molta importanza all’estetica e alla bellezza, in tutti i campi. Uno dei campi a cui si sta dando maggiore importanza e quello dell’estetica delle nostre unghie. Ci sono diversi metodi e prodotti da utilizzare secondo le esigenze e anche i gusti di ogni donna. Negli ultimi tempi i metodi più utilizzati sono stati la ricostruzione in gel UV o anche la ricostruzione in acrilico, entrambe servono per rendere le unghie belle e lunghe in maniera semplice. Ma c’è un altro metodo che si può utilizzare a tale scopo, esistente anche prima dei metodi menzionati precedentemente. Si tratta della ricostruzione delle unghie in fibra di seta o, comunemente chiamata ­fiberglass. Di seguito vedremo cos’è la ricostruzione unghie in fibra di seta o lino, vedremo come si effettua e quali sono gli aspetti positivi e quelli negativi.


Come si effettua questo tipo di tecnica?

ricostruzione delle unghie con la fibra di seta
ricostruzione delle unghie con la fibra di seta

Questa tecnica è molto veloce e serve ad allungare e modellare l’unghia, rendendola molto naturale. I prodotti da usare sono pochi: foglietti di fibra di seta o lino, resina, uno spray attivatore, della colla, una lima e un buffer.
Ci sono poche e semplici fasi fondamentali da eseguire per fare la ricostruzione in fibra di seta e sono le seguenti:
Prima di tutto bisogna opacizzare le unghie con il buffer;
Poi basta tagliare i foglietti della fibra di seta nella forma che ci serve;
Ora, con un pennellino, si deve applicare uno strato sottile di resina e poi uno strato di spray attivatore;
L’ultimo passaggio è quello di lisciare le unghie con una limetta.
In questo modo avremo unghie lunghe e belle in modo semplice e veloce.
Come in tutte le cose, pero, anche in questo campo e in questa tecnica ci sono dei pro e dei contro. Vediamo quali sono i lati positivi e i lati negativi della tecnica di ricostruzione in fibra di seta.


I vantaggi della ricostruzione unghie in fibra di seta.


A differenza delle tecniche in acrilico o con il gel UV, la ricostruzione in fibra di seta durante la lavorazione non produce polveri e non si ha bisogno della lampada UV per polimerizzare. Oltre a questo ha un costo abbastanza economico e una durata di circa tre mesi. Ma le unghie sono comunque molto resistenti grazie alla fibra di seta o di lino che è molto elastica.


Gli svantaggi della ricostruzione in fibra di seta.


Visto che non è un prodotto che si può modellare, non c’è la possibilità di cambiare la forma dell’unghia naturale e, inoltre, non si può utilizzare gel UV, acrilico o nail art, ma si può semplicemente utilizzare dello smalto.
Abbiamo visto quindi che in campo di estetica e soprattutto nella ricostruzione delle unghie, c’è una scelta molto vasta con metodi e prodotti diversi tra loro che hanno i loro vantaggi e i loro svantaggi. Il metodo della ricostruzione unghie con fibra di seta è di certo il metodo più semplice, economico e duraturo e che rende l’unghia bella e naturale, ma, come in tutte le cose, è sempre questione di gusto.
Trovandoci comunque nel campo delle ricostruzioni, è essenziale scegliere anche i pennelli giusti che siano adatti alle varie fasi e ai vari prodotti. Di seguito vedremo quali pennelli usare per la ricostruzione con il gel e quali utilizzare per la ricostruzione in acrilico.


Pennelli usati per la ricostruzione con il gel.


Ci sono diversi pennelli che servono per effettuare la ricostruzione in gel. Ad esempio il pennello piatto con la punta rotonda che serve per stendere gel colorati, le basi o il sigillante perchè è molto versatile. Oppure il pennello piatto inclinato che si utilizza per operazione come la pulitura del french. C’è anche il pen point nail art che serve per eseguire piccole decorazioni.


Pennelli usati per l’acrilico.


Per l’acrilico è buono utilizzare pennelli in setole naturali con la testa piramidale in modo da stendere al meglio il prodotto. In questa tecnica si utilizza anche il dotting tool che è uno strumento adatto per creare decorazioni, soprattutto per disegnare pois.
In ogni caso stiamo sempre attenti nello scegliere i prodotti da utilizzare così da rendere piacevole e bello il nostro lavoro.

Nail oroscopo di Ottobre

Nail oroscopo di Ottobre

Bentornato Ottobre: mese di castagne, di luce dorata tra gli alberi… ma anche di ritorno in città, alla vita di tutti i giorni. Per spezzare il grigiore della routine, non c’è niente di meglio di un gioco. Per questo, ogni mese, potrete leggere il vostro nail- oroscopo, non solo in base al segno, ma anche alle mode e al periodo dell’anno. Potrà essere una lettura piacevole, da fare con le amiche in un attimo di pausa, ma può anche rappresentare un’idea, circa la nostra nail art. E voi, di che segno siete?

Ariete: Donne forti e vitali, le nate Ariete sono decise e volitive. Delle donne, queste, che spesso scelgono il rosso per la propria nail art, e poco importa se ci si trova a Natale o in piena estate. Per il mese di ottobre, allora, vestite le vostre unghie di rosso cupo, ispirandovi ai colori del vino e dell’uva matura. Perfetti i bordeaux, i rossi borgogna o il vinaccia. Per essere grintose, con stile.

Toro: Le ragazze nate sotto questo segno, sono delle vere amanti della vita. Amano infatti tutto ciò che è bello e piacevole, dalla buona tavola ad un vino frizzante, passando per un trattamento SPA rilassante. Per voi, che siete così radicate alla terra, il colore di Ottobre è il marrone: ovviamente, non un marrone qualsiasi. Sì, quindi, alle sfumature più luminose come champagne, terra di siena, maròn glacee. In fondo, dell’autunno amate anche le castagne!

Gemelli: Le Gemelli sono luminose, creative e molto artistiche. Il colore più adatto alla donna Gemelli è di sicuro il giallo, e poichè ci troviamo in una stagione autunnale, possiamo consigliare di declinare questo colore in sfumature moda come il giallo senape, l’ocra, il beige scuro. Questa  nail art sarà perfetta anche per l’ufficio!

Nail oroscopo di Ottobre

Cancro: Romantiche e lunari, le donne Cancro sono anche molto sensibili e pigre. Per il mese di Ottobre, consigliamo di vestire le unghie di luce: così, sentirete meno la mancanza della vostra amata estate. Sì quindi, a oro e glitter, ma con moderazione. Meglio indossare una tinta nude, o beige, ed una sola unghia luccicante, per un effetto molto glamour e easy, perfetto anche per il giorno.

Leone: Il Leone è un segno di fuoco, e le ragazze nate sotto questo segno sono vivaci e passionali, delle vere vamp. Per questo, indossare unghie dai colori forti e sgargianti è per loro naturale. Per il mese di Ottobre, consigliamo alle leoncine di smorzare le tonalità, per renderle più autunnali. Ad esempio, se in estate scegliete di indossare uno smalto gel rosa fluo, ora potreste provare un ciclamino, femminile e raffinato. Il verde neon, molto in voga nei mesi estivi, potrà essere ben sostituito da un sofisticato verde petrolio.

Vergine: Le nate sotto il segno della Vergine sono ordinate, precise e molto determinate. Proprio grazie al loro carattere, molte ragazze di questo segno hanno lavori di ufficio con responsabilità. Scegliete di vestire le vostre unghie di femminilità ed eleganza: per fortuna, uno dei must di questa stagione è proprio il nude look. Ed è perfetto come stile per l’ufficio.

 

Nail oroscopo di Ottobre

Bilancia: Bilancine, Ottobre è il vostro mese! Siete uno dei segni più raffinati e glam dello zodiaco. Per questo, scegliete un colore moda, anche nella stagione autunnale: il viola ultravioletto, colore Pantone del 2018, può essere declinato in tante sfumature, dal melanzana al purple noir, per uno stile davvero elegante.

Scorpione: Per le nate sotto il segno dello Scorpione, la vita è mistero. Timide e riservate, le donne Scorpione sembrano snob, e sono di certo affascinanti, perchè avvolte da un alone di mistero. Per loro, il colore top di Ottobre è il nero: unghie corte e stondate, potranno risultare eleganti e mai volgari, anche se dipinte con questo colore. Per chi non vuole esagerare? Sì anche ai grigi, più o meno carichi, e anche dall’effetto metal.

Sagittario: Le nate sotto questo segno amano viaggiare, e sono spiriti liberi per eccellenza. Se siete tornate dalle vacanze, voi del Sagittario sarete ben felici di portare con voi in città un pizzico della vostra vacanza. Come? Scegliendo una nail art blu, intensa come il mare in Agosto, o magari verde, come le montagne in estate. Per rendere la nail art più attuale, consigliamo il verde petrolio o la sfumatura ottanio, e il blu laguna o lapislazzulo, vibrante e carico.

Nail oroscopo di Ottobre

Capricorno: Ironiche e sempre di buon umore, ma coi piedi ben piantati per terra: le ragazze di questo segno sono realiste e pragmatiche. Per il mese di Ottobre, sono perfette tutte le sfumature più autunnali, che richiamino proprio i colori della terra e del sottobosco: sì al beige, al marrone cannella, all’arancio scuro, al color cappuccino. Tonalità, queste, che vestono le unghie di colore e discrezione.

Acquario: Le fantasiose donne dell’Acquario sono creative, vivaci, socievoli: amanti dell’arte e del colore in tutte le sue forme, le donne Acquario non sono certo da french manicure o nude look. Per loro, consigliamo abbinamenti di due colori, da alternare sulle unghie, con strisce orizzontali o anche in tinta unita: dai classici bianco e nero, ad accostamenti più audaci, sempre autunnali, come rosa e grigio, rosso e nero, e molti altri.

Pesci: Le ragazze dei Pesci sono le più sensibili e romantiche di tutto lo zodiaco, e per questo prediligono colori delicati e pastello, come il rosa. L’autunno però, non è certo una stagione ideale per far sfoggio di unghie pastello: per vestire il rosa, e molti altri colori, basta sceglierne una versione che sia più scura, in cui sia presente una punta di nero. Sì al celeste canna da zucchero, ma anche al rosa malva o al viola pervinca, tutti colori delicati, con sottotono freddo.

 

Nail oroscopo di Ottobre

Unghie con nostalgia d’estate

Unghie con nostalgia d’estate

Come un tramonto a Marrakech, o come gli scenari esotici di Sud America o dell’Africa: le nostre unghie settembrine 2018 hanno il mal d’estate! Ricordando lunghe passeggiate sul bagnasciuga, illuminate dal sale del pomeriggio, o rivivendo le emozioni più belle sotto le stelle di Ferragosto, dedichiamo un’attenzione in più alle nostre unghie al rientro, e concediamoci un tocco d’estate e di calore. Il tutto,  con una manicure post vacanza che richiama la bellezza dei mesi caldi che volgono al termine.

Unghie con nostalgia d'estate

Tra follia e nostalgia estiva

Salutiamo la città e il rientro alla normalità, con un sorriso, una bella abbronzatura, e anche con una nail art stravagante e molto, ma molto particolare: ad esempio, applicando un piercing sulla nostra ricostruzione unghie in gel, magari all’estremità dell’indice, o dell’anulare, per far risaltare il nuovo anello del nostro fidanzato. Si tratta ovviamente, di piccolissimi anellini appositi, e questo tipo di piercing, proprio come tutti quelli che portiamo sulla nostra pelle, non deve essere fai da te: meglio affidarsi a delle vere e proprie esperte, come quelle dei saloni CND, disseminati in tutto il paese (e non solo). Le unghie (rigorosamente ricostruite con gel, e quindi più resistenti), dovranno essere forate con un apposito strapano per un unghie, creato proprio per i piercing su ricostruzione, ed il foro dovrà essere effettuato procedendo dal basso verso l’alto sull’unghia.

Terminano la nail art uno stile stondato e colori lucidi e vivaci, per un effetto vacanza assicurato.

Look boho chic

Abbiamo parlato di piercing, ma la moda di fine estate ha attenzione anche per unghie tattoo: le unghie devono essere ricostruite ed allungate con attenzione, e presentare una forma a mandorla, non troppo acuta, bensì stondata. Il colore ideale è il corallo, ma anche il rosa geranio. Su una base gel di questa tonalità, si sceglie un pennellino fino, e un colore hennè che viri al viola. Si effettuano così, a mano libera e con grande maestria, dei disegni che all’hennè si ispirano, e che richiamino le cerimonie indiane.

Ma anche chi vuole optare per unghie delicate e senza decorazioni, potrà facilmente ricreare uno stile bohemien e raffinato, easy chic, optando per i toni del sabbia, che rimandi alle dune del deserto africano, o del rosso arancio, come un tramonto d’oriente.

E le più eclettiche? Non devono farsi scappare la nail art “mandala dots”, che parte da una base chiara, rosa o azzurro chiarissimo, sulla quale si eseguono piccoli puntini con gel e smalti colorati, disposti in forma concentrica, proprio a ricreare uno splendido ed etnico mandala. Un look assolutamente fresco, adatto alle più giovani, ma perfetto anche per donne over 40, perchè realizzabile anche in nero o bianco.

Quali smalti sono “in”

Per realizzare look del genere, occorre affidarsi a validi alleati. CND Shellac, ha creato una collezione ispirata proprio all’estate boho 2018, “Boho Spirit”, e propone una nuance corallo preziosa e adatta a qualsiasi base creativa. Anche Mavala, con la sua collezione Bubble Gum Collection (disponibile nelle migliori farmacie), propone toni sgargianti e sofisticati al tempo stesso, come Lemon Drop, un giallo vitaminico e vibrante. Se si ama il giallo in estate, molto chic è anche la proposta di Claudia Shiffer Make Up, nella tonalità Daisy, di un grazioso giallo pastello.

Dolce & Gabbana Beauty, in edizione limitata, si ispirano ancora una volta alla Sicilia, offrendo un colore pieno e passionale, e chiamandolo Sposami!. Anche O.P.I. ha ideato una nuova delicata declinazione corallo, con un tocco di rosa baby: si tratta di You’ve got Nata On Me, della linea Infinite Shine, Lisbon Collection.

Yves Rocher, invece, ci ricorda che ogni notte d’agosto ha la sua magia, da portare via con sè a fine vacanza. Per farlo al meglio, questo brand ha ideato una resina per unghie resistente ed elastita, ad effetto gel, arricchita con estratti di elemi: si tratta di Le Vernis Gold, in vendita su corrispondenza o nei neozi monomarca, ad un prezzo ultra conveniente (3,95 euro).

 

Come applicare lo smalto semipermanente in poche mosse

Come applicare lo smalto semipermanente in poche mosse

Come applicare lo smalto semipermanente? Una domanda molto frequente su internet e sui social. Perchè? Perchè la nuova frontiera della ricostruzione è proprio lo smalto gel: più sottile e naturale del gel da ricostruzione, ma anche più elastico e delicato, lo smalto semipermanente ha conquistato tutte, dalle star del jet set e della TV fino alle ragazze della porta accanto. Marchi come O.P.I. o Shellac CND hanno portato in auge questo prodotto è l’hanno reso un must have alla moda, per tutte le donne, di tutte le età.

Per questo è essenziale, per ogni valida onicotecnica ma anche per tante estetiste e giovani professioniste, conoscere la corretta tecnica di applicazione dello smalto semipermanente, step by step.

Come applicare lo smalto semipermanente in poche mosse

Manicure e limatura

Il primo passaggio essenziale per la corretta applicazione dello smalto gel, è una valida cura delle mani, ma soprattutto delle unghie. Prima di tutto, si parte con una limatura leggera, su unghia naturale. In seguito, si conviene insieme alla cliente sulla forma da adottare: lo smalto gel è più delicato della ricostruzione unghie in gel UV, quindi si addice a unghie più corte, dalla forma stondata o quadrata. L’effetto è molto naturale e anche piuttosto elegante, in qualsiasi colore.

Si procede poi, con delicatezza, all’eliminazione delle cuticole, spingendole lentamente e senza troppo vigore verso il margine interno, con l’ausilio di un bastoncino naturale, in legno d’arancio. Questo prodotto può essere facilmente acquistato in profumeria o su siti web dedicati alla cura delle unghie e manicure.

Infine, una leggera limatura con buffer, un mattoncino opacizzante molto delicato e poco abrasivo, preparerà le unghie al primer, una base “aggrappante” ad hoc per lo smalto semipermanente.

Primer e asciugatura

La seconda fase dell’applicazione del semipermanente riguarda il primer: esistono differenti prodotti base per semipermanente, alcuni si asciugano all’aria in pochi secondi, mentre altri possono essere catalizzati in lampada. La scelta sta all’onicotecnica e alla cliente, ma certamente una base che asciughi in lampada UV è più resistente, ideale per chi soffre di unghie fragili o onicofagia. In tutti gli altri casi, un normale primer preparatore sarà perfetto.

Scelta e stesura del colore

La fase più bella e creativa della manicure con semipermanente, è sicuramente la scelta del colore dello smalto, e la sua stesura su tutte le unghie. I colori disponibili sono davvero tantissimi, e per tutti i gusti e gli stili. Molte donne, anche giovanissime, apprezzano colori “classici” come il rosso vivace, il nude beige o il rosa. Sicuramente queste sfumature si adattano a molti contesti differenti, dal giorno alla sera. Ma non si deve dimenticare che anche tonalità eleganti e ricercate come il fucsia ciclamino, il bordeaux o il rouge noir, sapranno essere versatili e si adatteranno a molti look. I colori moda della stagione? L’ultravioletto, viola vibrante protagonista dell’estate 2018. Ma anche le tonalità fluo, dal verde neon al giallo evidenziatore, saranno molto in voga nella stagione autunno-inverno.

Lo smalto deve essere applicato su tutta l’unghia, proprio come un semplice smalto tradizionale, e deve essere asciugato in lampada UV, per almeno un minuto, o LED, per 30-40 secondi. Per un colore più pieno e definito si consiglia una doppia applicazione (con doppia catalizzazione del prodotto).

Finish e lucido

Lo step finale prevede l’applicazione di un gel lucidante e sigillante, che deve essere catalizzato in lampada. Per rendere le unghie naturali più resistenti a urti e graffi, si potrà anche effettuare una doppia applicazione del prodotto.

Una volta asciutte e perfettamente levigate, le unghie sono pronte per l’ultima coccola prevista per la manicure con semipermanente: l’applicazione di un buon olio profumato per cuticole. I colori e le profumazioni disponibili sono davvero molti, come le case di produzione che propongono questo prodotto. Quelli più apprezzati ed acquistati profumano di vaniglia, fragola o cioccolato, e rendono le unghie ancor più lucide.

Il tocco in più? Un’attenzione speciale per la pelle delle mani: applicando una crema idratante, leggera ma profumata e a rapida asciugatura, le clienti si sentiranno ancor più coccolate e curate.

Lo smalto semipermanente può durare fino a oltre quattro settimane in perfette condizioni, e ne esistono almeno due differenti tipologie: il semipermanente che viene elimnato tramite limatura, e lo smalto gel soak-off, che si elimina senza limatura, ma con un semplice solvente specifico per questo genere di prodotto.