Come applicare lo smalto semipermanente in poche mosse

Come applicare lo smalto semipermanente in poche mosse

Come applicare lo smalto semipermanente? Una domanda molto frequente su internet e sui social. Perchè? Perchè la nuova frontiera della ricostruzione è proprio lo smalto gel: più sottile e naturale del gel da ricostruzione, ma anche più elastico e delicato, lo smalto semipermanente ha conquistato tutte, dalle star del jet set e della TV fino alle ragazze della porta accanto. Marchi come O.P.I. o Shellac CND hanno portato in auge questo prodotto è l’hanno reso un must have alla moda, per tutte le donne, di tutte le età.

Per questo è essenziale, per ogni valida onicotecnica ma anche per tante estetiste e giovani professioniste, conoscere la corretta tecnica di applicazione dello smalto semipermanente, step by step.

Come applicare lo smalto semipermanente in poche mosse

Manicure e limatura

Il primo passaggio essenziale per la corretta applicazione dello smalto gel, è una valida cura delle mani, ma soprattutto delle unghie. Prima di tutto, si parte con una limatura leggera, su unghia naturale. In seguito, si conviene insieme alla cliente sulla forma da adottare: lo smalto gel è più delicato della ricostruzione unghie in gel UV, quindi si addice a unghie più corte, dalla forma stondata o quadrata. L’effetto è molto naturale e anche piuttosto elegante, in qualsiasi colore.

Si procede poi, con delicatezza, all’eliminazione delle cuticole, spingendole lentamente e senza troppo vigore verso il margine interno, con l’ausilio di un bastoncino naturale, in legno d’arancio. Questo prodotto può essere facilmente acquistato in profumeria o su siti web dedicati alla cura delle unghie e manicure.

Infine, una leggera limatura con buffer, un mattoncino opacizzante molto delicato e poco abrasivo, preparerà le unghie al primer, una base “aggrappante” ad hoc per lo smalto semipermanente.

Primer e asciugatura

La seconda fase dell’applicazione del semipermanente riguarda il primer: esistono differenti prodotti base per semipermanente, alcuni si asciugano all’aria in pochi secondi, mentre altri possono essere catalizzati in lampada. La scelta sta all’onicotecnica e alla cliente, ma certamente una base che asciughi in lampada UV è più resistente, ideale per chi soffre di unghie fragili o onicofagia. In tutti gli altri casi, un normale primer preparatore sarà perfetto.

Scelta e stesura del colore

La fase più bella e creativa della manicure con semipermanente, è sicuramente la scelta del colore dello smalto, e la sua stesura su tutte le unghie. I colori disponibili sono davvero tantissimi, e per tutti i gusti e gli stili. Molte donne, anche giovanissime, apprezzano colori “classici” come il rosso vivace, il nude beige o il rosa. Sicuramente queste sfumature si adattano a molti contesti differenti, dal giorno alla sera. Ma non si deve dimenticare che anche tonalità eleganti e ricercate come il fucsia ciclamino, il bordeaux o il rouge noir, sapranno essere versatili e si adatteranno a molti look. I colori moda della stagione? L’ultravioletto, viola vibrante protagonista dell’estate 2018. Ma anche le tonalità fluo, dal verde neon al giallo evidenziatore, saranno molto in voga nella stagione autunno-inverno.

Lo smalto deve essere applicato su tutta l’unghia, proprio come un semplice smalto tradizionale, e deve essere asciugato in lampada UV, per almeno un minuto, o LED, per 30-40 secondi. Per un colore più pieno e definito si consiglia una doppia applicazione (con doppia catalizzazione del prodotto).

Finish e lucido

Lo step finale prevede l’applicazione di un gel lucidante e sigillante, che deve essere catalizzato in lampada. Per rendere le unghie naturali più resistenti a urti e graffi, si potrà anche effettuare una doppia applicazione del prodotto.

Una volta asciutte e perfettamente levigate, le unghie sono pronte per l’ultima coccola prevista per la manicure con semipermanente: l’applicazione di un buon olio profumato per cuticole. I colori e le profumazioni disponibili sono davvero molti, come le case di produzione che propongono questo prodotto. Quelli più apprezzati ed acquistati profumano di vaniglia, fragola o cioccolato, e rendono le unghie ancor più lucide.

Il tocco in più? Un’attenzione speciale per la pelle delle mani: applicando una crema idratante, leggera ma profumata e a rapida asciugatura, le clienti si sentiranno ancor più coccolate e curate.

Lo smalto semipermanente può durare fino a oltre quattro settimane in perfette condizioni, e ne esistono almeno due differenti tipologie: il semipermanente che viene elimnato tramite limatura, e lo smalto gel soak-off, che si elimina senza limatura, ma con un semplice solvente specifico per questo genere di prodotto.

Ricostruzione unghie gel step by step

Ricostruzione unghie gel step by step

Parliamo di ricostruzione unghie in gel: un trattamenti che, dagli anni 2000, anche in Italia ha riscosso grande successo e seguito, coinvolgendo sempre più donne e ragazze, e facendo la propria comparsa in moltissimi centri estetici. Il gel UV da cuocere in lampada, disponibile in moltissimi colori e texture, è diventato così richiesto ed apprezzato, che in Italia come in tutta Europa sono comparsi tantissimi nail bar, chic e ricercati, o semplici e creativi. Parole d’ordine? Colore e resistenza, per un prodotto che si addice proprio a tutte: dalle giovani studentesse universitarie alle casalinghe.

La ricostruzione unghie gel nasce come soluzione all’onicofagia, ed è stata inventata negli anni ’80-90 in America. In questi decenni si è raffinata e resa appetibile e famosa.

Vediamo dunque tutti i passaggi, step by step, per la perfetta ricostruzione unghie.

Ricostruzione unghie gel step by step

1- Limatura e messa in forma

Prima di tutto, le unghie devono essere limate: infatti un sottile strato cheratinico dell’unghia stessa, deve essere eliminato, per permettere a primer e gel di “aggrappare” al meglio. Per questo, se le unghie sono naturali si incomincia la sessione di ricostruzione unghie con la limatura attraverso lima in cartone, sterile e monouso. La forma delle unghie può essere decisa con la cliente dall’onicotecnica: ovale o squadrata, stondata o squoval, ce n’è proprio per tutti i gusti.

Un passaggio facoltativo ed eventuale, può anche essere quello dell’allungamento: le unghie, nella ricostruzione unghie in gel, si possono allungare attraverso tips o cartine. Le tips equivalgono a unghie finte, incollate con attenzione e colle apposite alle unghie, e di ottima qualità, mentre le cartine si devono inserire delicatamente all’estremità dell’unghie: fungeranno da “guida” per l’allungamento, da fare attraverso un gel resistente e corposo, chiamato per questo “build”.

2- A tutto gel

Ora viene il momento creativo dell’intero trattamento: insieme alla cliente, dopo aver limato le unghie e dato loro la forma desiderata, si decide il colore del gel, e quindi l’intero stile della nail art. Esistono fondamentalmente moltissimi colori, ma solo due tipologie di gel: monofasico e trifasico.

Il gel monofasico contiene in sè una base primer, ed è quindi perfetto per chi non vuole impiegare troppo tempo nella ricostuzione. Infatti, a differenza dei gel trifasici, il gel monofasico prevede una sola fase, con eventuale lucidatura successiva dell’unghia. I gel trifasici, dal canto loro, sono molto resistenti, e certamente molto più usati e presenti per questo in moltissime tonalità, anche di grande tendenza.

In questa fase un’importanza basilare è assunta dalla creazione, attraverso gel UV, di quella che viene definita ” bombatura”. Si tratta di una curvatura da eseguire sull’unghia naturale o allungata, per evitare rotture o scheggiature date da urti. Un vero e proprio punto di “scarico”, per il peso del gel sulle unghie.

Prima dell’applicazione del gel UV ( soprattutto nel caso del classico gel trifasico), si consiglia di applicare un gel base o un primer, per rendere le unghie resistenti, e per poi passare al gel colorato ( o anche trasparente). Le stesure di gel UV, da catalizzare in lampada, devono essere due.

In caso si possegga una moderna lampda LED, sicuramente il tempo di catalizzazione risulterà dimezzato, dai 60 secondi delle lampade UV, fino a soli 30 secondi per le più moderne a LED.

3- Limatura e finish

Il terzo step, dopo aver catalizzato per la terza volta in lampada, prevede una nuova fase di limatura: in effetti il prodotto deve essere assottigliato e modellato sulle unghie, nel caso in cui, durante l’asciugatura, del gel sia colato lasciando bolle o creando strane forme sulle unghie ricostruite.

Dopo la limatura finale si applica un lucido speciale, che sigilla il gel e lo rende ancor più resistente. Anche questo prodotto deve essere catalizzato in lampada. Infine, il finish della ricostruzione unghie in gel, prevede l’applicazione di un olio nutriente per cuticole e unghie: ne esistono di diversi tipi in commercio, profumati alla frutta, al cioccolato o alla vaniglia, e in graziosi packaging colorati.

Se una ricostruzione unghie in gel viene realizzata con attenzione e precisione, seguendo ognuno di questi step, la vostra manicure risulterà perfetta ed impeccabile, lucida e dal colore pieno, fino ad un mese.

Tutti i tricks per far durare lo smalto

Tutti i tricks per far durare lo smalto

Il sogno di ogni ragazza nail addicted? Quello di avere mani perfette, sempre curate e in ordine, ma soprattutto di poter sfoggiare al meglio il propri smalto, sempre al top e senza la minima sbeccatura o graffio. La make up artist e youtuber Clio MakeUp, da anni, si occupa di consigliare piccoli trucchi di bellezza, per un make up perfetto o per far durare al meglio lo smalto. Online, sarà facile trovare molti suoi validi post, per una pelle bella e sana, trucco che metta in risalto la bellezza, ed anche per mani bellissime, proprio come il migliore biglietto da visita nella società.

Ci sono tanti piccoli stratagemmi, ad ogni modo, perfetti per far durare lo smalto a lungo. Vediamo insieme quali sono.

uso dello smalto unghie

Fonte Foto: pinterest.it

Usare un top coat: Acquistare un buon top coat e stenderlo quando la seconda passata di smalto sarà asciutta, farà sì che il colore resista a lungo, brillante e  intatto, sulle vostre unghie. E poi, in commercio potrete trovare top lucidi o dall’effetto opacizzante, da scegliere a seconda dei vostri gusti in fatto di manicure. Il top coat è davvero un alleato per la durata del nostro smalto: si consiglia quindi di applicarlo anche ad ogni piccolo ritocco, e di sigillare bene le unghie ai lati. Volete uno smalto che duri intatto e perfetto per oltre una settimana? Allora scegliete di applicare il top coat un giorno sì e uno no!

Pulire le unghie prima di applicare lo smalto:  Acetone e solvente, ma anche olio per cuticole, rendono l’unghia scivolosa. Per questo si consiglia di pulire  sempre con grande attenzione le unghie, prima di applicare lo smalto. In questo modo, si eviterà che il prodotto non aggrappi al meglio sulla cheratina dell’unghia, e che si rompa al primo urto.

Scegliere la base giusta per ogni smalto: Applicare una buona base per smalti, permette certamente al colore di durare alla perfezione per molti giorni. Ogni tipologia di smalto ha la sua perfetta base corrispondente, tuttavia la base è essenziale se si sceglie di applicare uno smalto scuro, per evitare che le unghie si macchino ed ingialliscano.

Agitare bene lo smalto: Prima di applicare lo smalto, il flacone deve essere ben agitato. Questo, perchè per essere applicato, lo smalto deve essere della giusta consistenza. Nel caso in cui lo smalto si fosse seccato, niente paura: aggiungete qualche goccia di acetone, agitate di nuovo, ed ecco che lo smalto tornerà ad essere perfettamente fluido.

Regole d’oro dell’applicazione smalto: Lo smalto deve essere applicato in poca quantità, per effettuare degli strati molto sottili. La regola vale per i colori pieni e scuri, come per quelli chiari come i nude e i beige. Questo, perchè gli strati troppo spessi di smalto, tendono a spezzarsi e rompersi molto più facilmente. Inoltre, si consiglia di sigillare sempre i bordi delle unghie, dipingendo, alla fine della seconda applicazione di smalto, il bordo estremo dell’unghia.

Questione di tempo: Per applicare una seconda passata di smalto sulle unghie, è necessario attendere che il primo strato si sia perfettamente asciugato. Al contrario invece, se si vuole applicare, come consigliato, un top coat per terminare la manicure, meglio farlo quando lo smalto è ancora leggermente umido. Infatti, smalto e top coat in questo modo, potranno fondersi perfettamente e rendere tutta la nail art molto più resistente.

Piccole attenzioni: Per le faccende domestiche, è essenziale indossare quanti in lattice o in gomma. Questo non solo per proteggere le unghie  e lo smalto nella sua durata, ma anche per evitare che agenti chimici troppo aggressivi possano rovinare la pelle delle mani, seccandola eccessivamente o creando anche reazioni allergiche. Altra essenziale accortezza, da usare ancora prima di stendere lo smalto, classico o semipermanente, è quella di controllare che le unghie siano sempre ben limate. Infatti la mancanza di una corretta limatura comporta sfaldature e rotture non solo dello smalto ma dell’unghia tutta.

Attenzione all’acqua calda: Nelle prime 12 ore dall’applicazione ed asciugatura del vostro smalto, scegliete di evitare di esporre le mani ad acqua molto calda. Ad esempio, durante  la doccia, mentre si massaggia il cuoio capelluto, lo smalto potrebbe facilmente spezzarsi.

Evitare di esporre le unghie a graffi e urti, durante la vita quotidiana, è buona norma sempre. Tuttavia, dobbiamo sfatare il luogo comune secondo il quale lo smalto “classico” duri solo un giorno: gli smalti di buona qualità e di marche luxury rappresentano veri e propri trattamenti per le unghie, e durano anche 6 o 7 giorni. Se tutte le ragazze sapessero questo, certo in molte non sceglierebbero di optare per lo smalto semipermanente, potendo cambiare colore molto più spesso, coi medesimi (o quasi) risultati!

 

5 abbinamenti e look per unghie di mani e piedi

5 abbinamenti e look per unghie di mani e piedi

Regine dei trend di stagione, nail art e nail shape addicted, riunitevi: in questo articolo abbiamo deciso di creare per voi ben 5 abbinamenti di colore e forma, compresi di outfit ed accessori, per mettere in evidenza le vostre unghie di mani e piedi, e rendervi protagoniste della vostra estate, sotto il sole e sotto le stelle. Siete curiose? Nei nostri otto accostamenti di stile ne troverete per tutti i gusti e le personalità. Scegliete quindi il vostro look preferito, indossatelo e fate notare a tutti le vostre unghie sane e belle!

5 abbinamenti e look per unghie di mani e piedi

1- Tropical cocktail

L’estate è colore, luce ed allegria. Non esiste stagione nè momento migliore, per indossare colori sgargianti ed anche un po’ stravaganti, che di certo in città, o per andare in ufficio la mattina, potrebbero sembrare non proprio adatti. Che ci sia o meno, nei vostri piani di vacanza, un viaggio in atolli caraibici o verso isole assolate, optando per un abbinamento tropical le vostre unghie saranno già in modalità vacanziera. Noi abbiamo scelto per voi:

  • La Laque Couture in Coral Divin di Yves Saint Laurent (€22,50) per le mani
  • Nail Laquer in Gargantuan Green Grape di OPI €13,90 per le unghie dei piedi.

Due smalti delicati, per nulla siliconici o troppo sintetici, di grande effetto nei colori scelti, e con una buona tenuta.

Cosa indossare? Un bikini colorato e un copricostume in stampa fenicotteri in spiaggia; un abito verde smeraldo per l’aperitivo e un giro in città.

La chicca del look: sono gli accessori, ciabattine per l’esattezza. In spiaggia puntate su Havahians, marchio leader delle infradito, che ne propone di mille modelli e colori. Per la sera o un giro in centro, semplici ciabattine in pelle nera, decorate con piccoli strass. E il vostro look cocktail…è pronto!

5 abbinamenti e look per unghie di mani e piedi

Fonte Foto: Pinterest.it

2- Azzurro mare

L’azzurro, in tutte le sue sfumature, rappresenta il mare d’estate. Per questo, una manicure abbinata ad una pedicure con smalti azzurri, rigorosamente di due tonalità simili ma non uguali, è una scelta bon ton, fashion ma delicata. Da provare, anche se si è invitate a una cerimonia in spiaggia o a una cena in un ristorante sul mare. Noi abbiamo scelto per voi:

  • Vernis à onlges in Headliner di Ciaté (€9,90) sulle mani
  • Nail Laquer Hawaii Collection in This Color’s Making Waves di OPI (€13,90) da abbinare per le unghie dei piedi.

Cosa indossare? In spiaggia, un elegante intero fantasia, in bianco con fiori stampati blu o azzurri, o in stile marinaro; per la città e per la sera, un abito lungo a balze, bianco o celeste.

La chicca del look: Una parure di orecchini a forma di perla e collana importante, entrambi in pasta di turchese. Un colore intenso, per la pietra semipreziosa più chic dell’estate.

5 abbinamenti e look per unghie di mani e piedi

3-Colori vitaminici

In estate serve energia, vitalità, dal momento in cui si arriva in spiaggia, fino a sera, passando per il sunset happy hour. In questo caso, puntare su colori boost e super vitaminici e vibranti, è sempre una mossa azzeccata. Anche quando si abbinano tonalità diverse su mani e piedi. Noi abbiamo scelto per voi:

  • Smalto Gel Effect in Vitamin Yellow di Deborah (€8,50) per le mani.
  • Smalto in Push The Limit di Orly (€13,80) per le unghie dei piedi.

Cosa indossare? Un cappello a tesa larga, o magari un elegante fedora, con un bikini color aragosta in spiaggia; shorts sfrangiati e crop top in pizzo, rosso o giallo, per un aperitivo dal sapore hippy!

La chicca del look: Gioielli minimal ma luminosi, come un tris di collane di differenti lunghezze. In questo modo, i veri protagonisti del look saranno mani e piedi.

4-Colori freddi e tonalità acide

Un abbinamento elegante ma non scontato? Tonalità fredde come il blu e l’azzurro, da abbinare a colori acidi e agrumati come il giallo lemon o il verde apple. Per restare in città, per partecipare a un elegante vernissage, o per sfoggiare un look insolito in piscina. Noi abbiamo scelto per voi:

  • Smalto in The Great Lawn di Faby (€13,00) sulle mani
  • Color Hit in Bikini Party di Sephora (€4,90) per le unghie dei piedi.

Cosa indossare? In piscina, un immancabile due pezzi a vita alta, dall’effetto vintage anni ’50 garantito. Per essere una pin up anche in città, consigliamo un completo in colori pastello, dal giallo al rosa cipria, meglio se con gonna a ruota. Non vi sentite così audaci? Mixate un top a pois con un jeans skinny a vita alta, dal lavaggio chiaro, e sarete perfette.

La chicca del look: una collana di pietre dure, piuttosto importante, come unico accessorio. Perfetta la giada, ma anche ambra e agata.

5 abbinamenti e look per unghie di mani e piedi

Fonte Foto: pinterest. it

5-Fucsia e viola very glam

Se il colore Pantone del 2018 è l’ultravioletto, non possiamo certo farci mancare un abbinamento che tenda a mettere in risalto piedi e mani, puntando su queste tonalità, ma a contrasto. Noi abbiamo scelto per voi:

  • Smalto in Tropical Pink di Sephora (€4,90) sulle mani.
  • Dior Vernis in Mirage di Dior €23,50 per le unghie dei piedi.

Cosa indossare? Il viola dina un allure di fascino e mistero a qualsiasi outfit. Per questo, uno stile minimal ma ben studiato lo farà risaltare al meglio. Indossate una tuta nera con scollo a V, o un abito viola scuro, in cotone a coste, con schiena nuda. In spiaggia? Un pareo in tonalità metalliche, argento o oro, farà risaltare il colore scuro che indossate sulle unghie. Optate per un costume viola o fucsia, ma anche nero.

La chicca del look: Se vi trovate in città, consigliamo delle pump a punta, o dei sandali gioiello tacco 10 cm, per esaltare il look minimal con un’accessorio iper femminile. In spiaggia o in piscina, una fascia per capelli multicolor o con fantasia a fiori, trasformerà un colore serio come il viola, in una tonalità caraibica al primo sguardo.

5 abbinamenti e look per unghie di mani e piedi

Fonte Foto: pinterest.it

Tutte le nail art con effetti speciali

Tutte le nail art con effetti speciali

Le nail art addicted lo sanno molto bene: le unghie sono uno strumento di seduzione e fascino, ci permettono di affermare alla perfezione la nostra personalità, e ci rendono uniche. La moda propone, ad ogni stagione, colori e stili di nail art differenti, senza mai abbandonare gli antichi cavalli di battaglia, come il french naturale, lo smalto rosso (ora anche in versione semipermanente, più lucido e molto più resistente), i colori nude e il rosa bon ton. Sicuramente, per questa stagione 2018, possiamo dire che le nostre unghie si potranno vestire di “effetti speciali”, che richiamano la natura, gli animali, i motivi geometrici delle pietre. Effetti che rendono le nostre mani preziose, proprio come un gioiello luminoso e levigato, da portare con disinvoltura dall’alba al tramonto. Vediamo insieme, allora, quali sono le più belle (e stravaganti) nail art ad “effetti speciali”.

Tutte le nail art con effetti speciali

Fonte Foto: https://it.pinterest.com/pin/351210470912965694/

Marble nails, le unghie effetto marmo

Quante volte ci sarà capitato, guardando l’elegante bancone di un bar, o il tavolo di una lussuosa villa, di pensare a quanta eleganza esprima il marmo, con i suoi disegni geometrici naturali, grandi cerchi concentrici, che richiamano onde sinuose e sfumate. Che sia grigio, rosa, o bianco, il marmo è davvero un materiale chic, come chic sono le marble nails, le unghie che indossano una nail art ispirata al marmo. Realizzarla è davvero semplicissimo, e la stone marble nail art, è perfetta non solo come tecnica per ricostruzione unghie in gel, ma anche per chi ama lo smalto classico e la manicure tradizionale.

Ma come si realizza la marble nail art? Per prima cosa, si scelgono due colori: il classico abbinamento bianco e nero (o nero e bianco), è sempre vincente, ma si può giocare su di un’infinita gamma di nuance, e magari scegliere un gel o uno smalto glitter o fluo per dare alle unghie il tipico effetto marmorizzato. Per prima cosa, si stende su tutte le unghie un gel o smalto colorato, si lascia asciugare o si catalizza in lampada UV, e poi si applica una seconda passata per renderlo vivo e intenso sulle unghie. E ora arriva il bello: con un pennellino da micropittura, si stende l’altro colore scelto su di una bustina di plastica o su un piccolo ritaglio di carta trasparente da cucina, e di va poi a “sporcare” delicatamente e strategicamente le unghie, per dare loro l’effetto “marble”. Dopo l’asciugatura, si stende su tutte le unghie un velo di top coat trasparente, ed il risultato saranno unghie effetto marmo davvero bellissime!

Anche il celebre effetto “Turtleshell nails”, lanciato dalle passerelle di Dior, si ottiene con questa tecnica: per ricreare un effetto tartarugato si usa un gel UV trasparente e marrone chiaro per la base, opaco e più scuro per le decorazioni.

Tutte le nail art con effetti speciali

Fonte Foto: https://it.pinterest.com/pin/AZ9IW3zz5k0r4xA_5h6WOYb40ziNA5QqYlENHa90DK8ONnjOeMvC2Nw/

Mermaid e shell nails

Nail art particolari, perfette per l’estate e per le vacanze al mare: sono la mermaid nail art, e la shell nail art. La prima è davvero semplice da realizzare, poichè si sfrutta la luminosità delle polveri iridescenti glitter, chiamate proprio “mermaid”, disponibili in tantissime nuance vivaci, e pronte da catalizzare in lampada. Prima di tutto quindi, si applica su tutte quante le unghie uno smalto semipermanente o un gel del colore scelto ( poichè dobbiamo ispirarci ad una sirena sono adatti l’azzurro, il turchese, oppure il rosa o il verde). Una volta effettuate due passate di colore, è il momento di stendere la polverina, che inizialmente risulterà ruvida: lavorandola con un pennelle largo, e fissandola con un gel top coat brillante e trasparente, otterrete il risultato migliore, e unghie mermaid bellissime.

Tutte le nail art con effetti speciali

Fonte Foto: https://it.pinterest.com/pin/853924779318345501/

La shell nail art è, invece, molto popolare sui social e si ispira ai gusci delle conchiglie scanalate, proprio come le preziose ostriche. Si scelgono prima di tutto differenti colori su ciascuna unghia della mano ( da ripetare poi sull’altra mano): argento glitter, blu laguna o cobalto, bianco latte. Si sceglie poi l’unghia su cui riprodurre il guscio di conchiglia, meglio se chiara (bianca o azzurra). Dotandosi di un gel UV acrilico ad effetto 3D, si effettuano linee verticali o anche oblique sull’unghia stessa. La conchiglia potrà poi anche essere impreziosita da cristalli colorati o bianchi, per un  effetto ancor più glam.

Tutte le nail art con effetti speciali

Fonte Foto: https://it.pinterest.com/pin/326722147962901455/

Mirror & metallic nails

Di grande tendenza nelle sfumature del bronzo, del rame o dell’argento, ma di sicuro successo anche in nuance audaci come il viola, il blu elettrico e il verde. Il mirror effect, cromato e metallico, si ottiene con una polvere apposita, da fissare attraverso un top coat UV trasparente, proprio come per le polveri irridescenti della mermaid nail art. L’effetto ” specchio” è un successo ormai consolidato, per questo nella stagione corrente la moda suggerisce colori intensi e unghie lunghe, a ballerina o mandorla russa. Uno stile sicuramente adatto a chi non vuole passare inosservata.

Tutte le nail art con effetti speciali

Fonte Foto: https://it.pinterest.com/pin/326722147962901455/